Fotografia

Quel mondo perduto …

Un viaggio in bianco e nero negli anni ’50 e ’60, con un pizzico di nostalgia ricordando gli anni del boom economico, i grandi cambiamenti della nostra società e quel modo di documentare volti, luoghi, tradizioni della società italiana. Il Maxxi di Roma omaggia un grande della fotografia: Paolo Di Paolo, molisano, classe 1925. È stato il fotografo più amato de Il Mondo, magazine per il quale in 14 anni ha pubblicato 573 foto.  Di Paolo ha ritratto divi del cinema, scrittori, artisti, nobiltà e gente comune. Ha percorso le coste italiane con Pier Paolo Pasolini raccontando le vacanze degli italiani.

La mostra – intitolata “Mondo perduto” e visitabile sino al 30 giugno 2019 –  vuole essere un un racconto delicato, rigoroso e sapiente di un’Italia che rinasceva dalle ceneri della Seconda Guerra Mondiale.Tra le sue foto, riscoperte dopo più di cinquant’anni di oblio, quelle di Pier Paolo Pasolini al Monte dei Cocci a Roma, Tennesse Williams in spiaggia con il cane, Anna Magnani con il figlio sulla spiaggia del Circeo, Kim Novak che stira in camera al Grand Hotel, Sofia Loren che scherza con Marcello Mastroianni negli studi di Cinecittà. E poi una famiglia per la prima volta di fronte al mare di Rimini e i volti affranti del popolo ai funerali di Palmiro Togliatti.

Altri articoli