In evidenza

Miami: De La Cruz apre casa

Da Miami, appunti in ordine sparso, quasi un diario di viaggio di Mauro Casotto, per darci l’idea di cosa succede nelle giornate in cui si svolge Miami Art Basel.

La trasferta in Florida inizia per noi con una private visit alla collezione privata della signora Rosa De la Cruz (nella foto) che, come ogni anno, in occasione di Miami art Basel, mette a disposizione la sua bellissima casa-museo di Byscane bay, piena di opere moderne e contemporanee di molti artisti famosi. In prevalenza americani ma anche europei, fra gli altri Gerhard Richter, Ugo Rondinone , Sigmar Polke, Sterling Ruby, Christopher Wool, Gonzales Torres.

La collezione di Carlos e Rosa de la Cruz  è finanziata totalmente con fondi privati, senza alcun contributo governativo, e si trova nel Design district di Miami. L’intero edificio, con accesso diretto alla baia e pontile privato, sembra costruita attorno ed in funzione delle opere in esso contenute. Molte le istallazioni e i muri affrescati in chiave contemporanea naturalmente, ma che niente hanno da invidiare a quelli che, famose casate rinascimentali, facevano dipingere nei loro palazzi.Lady De la Cruz era ovviamente presente e di buon grado ha accolto i suoi ospiti con un sorriso e la compiacenza di chi sa di condividere un grande progetto e un grande risultato. Quando mi sono presentato, ha voluto sapere da dove venivo e alla risposta  … Venezia, ha reagito con un bel sorriso.

Nei suoi occhi mi è parso di vedere un po’ di nostalgia per tutte quelle volte che assieme a Peggy Guggenheim aveva visitato musei, gallerie e campielli lagunari. Testimone dello sbarco in Italia della pop art americana, mi ha raccontato di varie Biennali degli anni ’60 e ’70, insieme ad alcuni aneddoti – per me inediti – che purtroppo la ressa degli altri ospiti ha interrotto. Ma tanto è bastato per capire che la sua vita è stata intensa e completamente dedicata all’arte. Grazie Lady Rosa per le emozioni che ci hai fatto provare visitando la tua casa, hope to see you again next years at Miami art Basel. (Mauro Casotto)

Tutte le foto del Reportage nella pagina FB di Arsnow magazine


Altri articoli