In evidenza

Masterpiece London

C’è arte e arte ma a Londra, durante la settimana di Masterpiece, si trova l’arte con la A maiuscola, arte declinata in tutte le forme, arte che va dal gioiello d’autore all’arredamento di qualsiasi epoca, dalla preziosa moneta persiana al vaso Ming in fine porcellana, dall’opera di scuola fiamminga al Canaletto veneziano. Tutto però dev’essere tassativamente un masterpiece, ovvero un capolavoro.

Possiamo dire che questa fiera è la versione glamour di Maastricht, sicuramente più piccola ma molto molto curata, da dedicarci almeno un week end non fosse altro perché, oltre alla fiera, Londra resta sempre very glam, un melting pot culturale che nessuna Brexit potrà mai cancellare.

Al The Royal Hospital Chelsea, a due passi da Sloane Square, abbiamo ammirato molte opere d’arte ma anche gioielli unici – presenti fra gli altri Chopard e Van Cleef – anche antichi, sculture e opere greche romane, mobili e oggettistica, stampe antiche e libri rari, addirittura un motoscafo degli anni ’60 rigorosamente Riva e in limited edition.Oltre 100 le gallerie presenti assieme ad antiquari e gioiellieri, ma quel che contano a Masterpiece sono proprio loro: i capolavori del bello e unico a 360 gradi. Segnatevi in agenda l’edizione 2020, vale davvero la pena andarci. (Appunti di Mauro Casotto)

Altri articoli