Luoghi & design

L’Italia di Zaha Hadid

A un anno dalla sua improvvisa scomparsa il MAXXI di Roma ricorda Zaha Hadid.  In mostra sino al 14 gennaio 2018  i progetti e le opere realizzate nel nostro Paese dall’archistar di origini irachene: bozzetti pittorici e concettuali, fotografie, modelli tridimensionali, rappresentazioni virtuali e studi interdisciplinari finalizzati all’applicazione di nuove soluzioni tecnologiche.

Il Terminale marittimo di Salerno, il Museo Messner a Plan de Corones, sopra Brunico, la Torre Generali e gli edifici residenziali per City Life a Milano, la Stazione dell’alta velocità di Napoli-Afrogola, appena inaugurata. Sono gli ultimi grandi progetti, in ordine di tempo, realizzati dallo Studio di Zaha Hadid, senza dimenticare la struttura che ospita l’esposizione, il Maxxi di Roma,  primo museo nazionale di architettura presente in Italia.

Oltre ai progetti italiani che costituiscono la struttura portante della mostra, viene esposta una selezione di altri lavori che hanno costituito un passaggio significativo nell’evoluzione del linguaggio e della ricerca architettonica di Zaha Hadid, dagli esordi alle ultime realizzazioni ancora in corso.

In rete: http://www.maxxi.art/

Altri articoli