In agenda

Le installazioni di Chen Zhen

Letti, tavoli, sedie, culle: oltre venti installazioni, alcune anche di grandi dimensioni, ad occupare gli immensi spazi dell’Hangar Bicocca.

Se passate per Milano – avete tempo fino al 21 febbraio 2021 – vale davvero la pena visitare “Short-circuits” la retrospettiva a cura di Vicente Todolí, dedicata a Chen Zen, nato a Shanghai nel 1955 e morto a Parigi nel 2000. Da Jue Chang, Dancing Body – Drumming Mind (nella foto), composta da sedie e letti provenienti da tutto il mondo e ricoperti di pelli di vacca, a Jardin-Lavoir 11 letti trasformati in vasche di acqua per la purificazione dello spirito, c’è davvero di che stupirsi.  E riflettere.

Altri articoli