Ritratti d'autore

Le donne di Alda Giunti

Freedom in Mind è un progetto creato per Malìparmi, attraverso il quale Alda Giunti, artista toscana ma cittadina del mondo,  sperimenta una nuova modalità espressiva.  

Installazioni che richiamano delle teste femminili,  Materiali opposti e complementari, come il ferro e la stoffa, modellati e ricamati completamente a mano, vengono utilizzati per realizzare delle installazioni raffiguranti delle teste femminili. .

“Due materiali che amo e che sempre ho usato, due opposti che si completano: forte come il ferro e avvolgente come la stoffa … con loro ho raccontato la donna”.

Sono passati molti anni da quando Alda ha incontrato l’Africa, la sua magia, i suoi forti colori, le sue donne. I ritratti che abbiamo visto esposti a Padova raccontano tutto questo, sprigionando una forza che non sempre ci capita di percepire, e non solo visivamente.

“Dico sempre che in Africa le donne in testa portano la vita – ci confida Alda – la testa è il centro del loro mondo, e in quel modo danzante di camminare vedo l’equilibrio che ogni donna deve trovare per il suo posto nella vita.”

“Dipingevano le capanne con le dita, tratti primitivi, ma colori puri nati da bacche e foglie. Dentro quei colori c’era tutta la loro storia, la loro vita, le loro speranze, da li è iniziato il mio viaggio”.

Colori intensi e vivaci, gli stessi utilizzati da Alda: dal giallo al verde fino al rosa, che è per antonomasia donna.Un immaginario che diventa metafora per raccontare i valori, i pensieri e le peculiarità dell’intero genere femminile, e che a noi è piaciuto assai. (P.B.)

Tutte le foto nella nostra pagina Facebook

 

 

 

 

 

Altri articoli