Ritratti d'autore

Il tempo sospeso di Morandi

Fino al 2 luglio – da martedì a domenica – presso la Galleria Mattia De Luca a Roma si può visitare la mostra Giorgio Morandi-Il tempo sospeso a cura di Marilena Pasquali, fondatrice e direttrice del centro di studi bolognese dedicato al grande pittore del ‘900 italiano.

L’armonia dei lavori dell’artista bolognese (1890-1964) è messa in risalto dalle inconfondibili geometriche figure a lui care, simili, ma sempre diverse. La mostra, che in autunno si trasferirà a New York, ospita una quarantina di dipinti, in prevalenza nature morte, ma con qualche sorprendente paesaggio: sono in gran parte olii, con l’intrusione di qualche acquerello e di opere di grafica, provenienti da musei e da collezioni private.

Completa l’esposizione una serie di inediti documenti d’archivio e ricordi di prima mano dell’artista, comprese alcune sue corrispondenze, dalle quali risulta la personalità di un pittore solitario e perfino austero, che sa prendere le distanze dalle mode, dalle passioni, ma anche dai mali della sua epoca, sempre radicato in un proprio tempo sospeso tra il presente e l’eternità.  

Per la sua grande valenza di retrospettiva – con opere che raccontano oltre 40 anni di attività artistica di Morandi, fino alle ultime composizioni dipinte poco prima della sua scomparsa nel 1964 – la mostra ha ottenuto il patrocinio del comune di Roma.  (articolo di Leonardo Felician)

Galleria Mattia De Luca Piazza di Campitelli 2, Roma

Altri articoli