In agenda

Il ritorno a Cà Pesaro

Una bella notizia: venerdì 11 settembre ha riaperto al pubblico il museo Ca’ Pesaro, dal 1902 sede della Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Venezia. Chiuso per colpa dell’acqua granda dello scorso novembre, fra tutti i Musei Civici della città lagunare è quello che ha pagato il prezzo più alto. L’acqua che ha invaso il suo pianterreno ha obbligato il palazzo alla chiusura e i lavori di ripristino sono stati ulteriormente rallentati dal periodo di lockdown dell’emergenza coronavirus.

Due giorni dopo l’alluvione, a Ca’ Pesaro si sarebbe dovuta inaugurare la mostra di Umberto Moggioli, omaggio al maestro del Novecento e ai suoi dipinti densi di luce impressionista, testimonianza di quanta cultura internazionale filtrasse nei primi anni del secolo tra la città lagunare e le sue isole. E proprio da qui riparte la nuova stagione, per riaffermare con orgoglio la storia e il prestigio di un luogo fra i più rappresentativi dell’arte moderna a Venezia.

Altri articoli