In evidenza

Il Rinoceronte alla Biennale

In occasione della 16esima Biennale di Architettura di Venezia, ecco apparire a Venezia, nel Giardino della Marinaressa, King Kong Rhino, opera realizzata dall’artista cinese Li-Jen Shih. A noi è piaciuto molto.

Un gigantesco rinoceronte d’acciaio, alto 8 metri e laro quattro, a guardia del Bacino San Marco.
La sua potenza emotiva e valore simbolico, (connesso al rapporto dell’uomo con il suo futuro e con la natura, e la tutela del rinoceronte, specie protetta in via d’estinzione) la sua forma e la sua brillantezza hanno attirato – eccome – l’attenzione di chi è si è recato ai Giardini della Biennale a piedi, percorrendo Riva degli Schiavoni.

Simbolo di giustizia e potere, “King Kong Rhino” è stata realizzato con materiale d’acciaio inossidabile per riflettere i quotidiani cambiamenti del cielo e dell’ambiente a lui circostante. Per la sua creazione, Li-Jen Shih ha voluto trasformare il rinoceronte, una maestosa creatura da sempre simbolo di fortuna e gentilezza nella cultura cinese, in un’opera artistica futuristica, un’icona eroica e moderna del “vero sopravvissuto”.

Altri articoli