In evidenza

Helmut Newton al Gam

Una mostra molto bella, sia per i contenuti sia per l’allestimento, quella che il GAM di Torino ha deciso di dedicare a Helmut Newton. Le opere in mostra sono state scelte da Matthias Harder, il curatore della Helmut Newton Foundation di Berlino che ha selezionato 68 fotografie con lo scopo di presentare una panoramica, la più ampia possibile, della lunga carriera del fotografo tedesco, nato a Berlino e morto a 83 anni in California in seguito ad un incidente stradale.

Si spazia dagli anni Settanta con le numerose copertine di Vogue sino all’opera più tarda con il bellissimo ritratto di Leni Richensthal del 2000. Spiccano le figure di donna, i loro corpi, i nudi, ma non solo. Tra i ritratti, Andy Warhol sdraiato con gli occhi chiusi, Gianni Agnelli, una seducente Catherine Deneuve in lingerie, la sensualità di Sigourney Weaver che ha posato per lui varie volte (in mostra lo scatto in camicia bagnata del 1995), la bellezza procace di Claudia Schiffer, l’imponenza di Gianfranco Ferré, l’intenso primo piano di Ralph Fiennes, Marlene Dietrich e Anita Ekberg.

La retrospettiva del GAM – promossa dalla Fondazione Torino Musei e prodotta da Civita Mostre e Musei – è la prima del 2020 a omaggiare il fotografo tedesco a 100 anni dalla sua nascita, e anticipa una grande esposizione che verrà inaugurata il prossimo ottobre a Berlino.

Helmut Newton Works Fino al 3 maggio 2020 GAM Galleria di arte moderna e contemporanea – Via Magenta 31 Torino

Altri articoli