Ritratti d'autore

La tigre solidale di Bianchi

Roberto Bianchi, classe 1969, vive con la moglie e i due figli a Cibiana di Cadore, nel bellunese, il paese dei murales con oltre 50 abitazioni affrescate.

Scelta quasi obbligata verrebbe da dire per questo artista autodidatta che – sin da bambino – è sempre stato affascinato dalla fauna selvatica e dai paesaggi montani. La sua è una pittura realista: ogni raffigurazione di animali sembra quasi una fotografia a cui però i pennelli e l’anima sensibile di Bianchi aggiungono una buona dose di sentimento poetico.

Come ad esempio in questa tigre albina che vi proponiamo nella foto,  un olio su tela 60×80 generosamente donato alla Emmas’s Children Onlus, associazione che da diversi anni supporta le attività dei Salesiani a favore dei ragazzi di strada etiopi.  Chi fosse interessato all’acquisto del quadro – e contribuire così ai progetti solidali di questi encomiabili volontari –  può contattare il Presidente della Onlus, Andrea Gris, a questo indirizzo di posta: andrea@emmaschildren-onlus.org

Da qualche anno Roberto Bianchi ha voluto allargare i confini della sua sperimentazione artistica, pur continuando a celebrare le sue amate Dolomiti con scene boschive e di caccia. Dal cervo al capriolo, dal cinghiale al camoscio, dal lupo allo stambecco, non c’è animale alpino – che sia preda o predatore – che non sia stato da lui ritratto. Riuscendo a trasmettere – in ogni opera – il suo profondo amore per la natura e per quelle montagne dove vive e lavora.

 

Altri articoli