Non solo arte

Etichette d’autore

Stefano Vitale, padovano classe 1958, illustratore di fama mondiale (ha lavorato anche per il New York Times) da vent’anni racconta il vino e la Sicilia disegnando le etichette di Donnafugata.

Questa che vi proponiamo ci è piaciuta in modo particolare.  Innanzitutto perché  questo Etna Rosso doc è proprio buono. “Fragore” è un cru ottenuto da uve di  Nerello mascalese: poco più di quattro ettari di vigneto (le piante più giovani qui hanno già compiuto 70 anni) alle pendici nord del vulcano, a 750 metri di altitudine. Siamo in contrada Montelaguardia, comune di Randazzo. Un’area  caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, soprattutto in estate, che favoriscono la produzione di uve di grande finezza aromatica.

Ma prima di stappare la bottiglia, è l’immagine del sole con le sembianze di un volto femminile che cattura l’attenzione del wine-lover. Inevitabile pensare alla forza, alla potenza e all’energia della natura, con quelle lingue di fuoco al posto dei capelli e quei cerchi colorati che sembrano esplodere nel corso di un’eruzione. Come un vestito sartoriale, le eleganti illustrazioni di Stefano Vitale interpretano il carattere del vino attraverso un linguaggio fantastico in grado di anticipare le sensazioni che il palato e l’olfatto  troveranno poi nel bicchiere. (P.B.)

 

 

 

Altri articoli