In evidenza

Eliseo vola nello spazio

Avrebbe compiuto 79 anni il prossimo 13 novembre. Eliseo Mattiacci, lo scultore fuori dal coro (cit. Corsera) è stato una delle figure di maggior spessore dell’Arte povera italiana. Marchigiano di origine, lo avevamo conosciuto – guidati da Ludovico Pratesi – diversi anni fa nel suo studio di Pesaro.

Artista visionario, convinto che l’arte avesse un ordine cosmico da rispettare, con  i suoi “pezzi di ferro” si è sempre distinto per la sua voglia di sperimentare. E in qualche modo anche di provocare, ricercando – e trasmettendo –con le sue installazioni materiche (in ferro o con materiali di recupero assemblati) sempre una grande energia.

“Mi piacerebbe lanciare una mia scultura in orbita nello spazio. Mi sento attratto dal cielo, con le sue stelle e i suoi pianeti, oltre le galassie”.

Eliseo Mattiacci se ne è andato in una notte di fine estate, dopo una malattia che lo affliggeva da tempo, con accanto l’amore della figlia Cornelia e della moglie Silvia. Orgogliosi di averlo conosciuto. R.I.P.

Altri articoli