In evidenza

Curarsi con l’Arte

Risale all’ottobre 2018 – ma noi l’abbiamo scoperto solo ora –  il singolare accordo stipulato in Canada tra il Museo di Belle Arti di Montreal e un’importante associazione di medici. Risultato: malati colpiti da diverse patologie, dal diabete alla depressione, potranno visitare gratuitamente il museo esibendo all’ingresso una prescrizione del medico.

Un progetto pilota della durata di un anno. Un’iniziativa scientifica sperimentale alla quale ha risposto con grande entusiasmo le direttrice del Musée des beaux-arts de Montreal: . “Nel XXI secolo – ha affermato Nathalie Bondil . la cultura sarà ciò che l’attività fisica è stata per la salute nel ventesimo secolo”.

Per la la dottoressa Hélène Boyer, vicepresidente dell’associazione dei medici francofoni del Canada: “Ci sono sempre più prove scientifiche che la terapia dell’arte fa bene alla salute fisica. Aumenta il livello di cortisolo e di serotonina. Quando visitiamo un museo secerniamo ormoni e questi ormoni sono responsabili del nostro benessere. Le persone tendono a pensare che questo sia utile solo per chi ha problemi di tipo psicologico. Ma non lo è solo per loro, e lo dimostreremo”.

 

 

Altri articoli