In evidenza

Banksy e il Covid-19

L’emergenza coronavirus fa sentire i suoi effetti anche sull’arte.  “La ragazza con il turbante” meglio conosciuta come “La ragazza con  l’orecchino di perla” (dipinto a olio su tela di Jan Vermeer, databile al 1665-1666 circa e conservato nella Mauritshuis dell’Aia)  reinterpretata da Banksy nel 2014, da oggi indossa anche la mascherina protettiva.

Non è dato sapere chi abbia ritoccato il murale, ma c’è chi è pronto a giurare che sia stato lo stesso street artist, noto per le sue incursioni artistiche a sorpresa. Era il 2014 quando Banksy decise di regalare alla città di Bristol una sua personale rivisitazione dell’opera di Jan Vermeer. Nella versione moderna però, l’orecchino è stato sostituito da un allarme del sistema di sicurezza ADT. Quando Banksy ha postato l’opera sul sito l’ha ribattezzata con un nuovo titolo, ‘The Girl with the Pierced Eardrum’, ovvero ‘La ragazza con il timpano trafitto’.

Altri articoli