Luoghi & design

Artistica Costa Azzurra

Reso famoso dagli artisti che amavano soggiornare ai tavoli del ristorante La Colombe d’Or, Saint-Paul-de-Vence è una delle più pittoresche destinazioni dell’arrière-pays della Costa Azzurra, abbarbicato sulla cima di una collina distante pochi chilometri da Nizza. Nella pineta appena fuori il paese la Fondazione Maeght è una suggestiva sede espositiva dedicata all’arte moderna e arte contemporanea inaugurata nel 1964 da Marguerite e Aimé Maeght e ben presto divenuta celebre grazie alle opere dei maggiori artisti del secondo ‘900 come Pierre Bonnard, Georges Braque, Fernand Léger, Marc Chagall, Alberto Giacometti, Eduardo Chillida, Fernand Léger, Joan Miró e Alexander Calder.

L’architetto catalano Josep Lluís Sert costruì un edificio molto particolare e ancora oggi modernissimo, che ben si integra con gli spazi esterni progettati con la collaborazione di Miró che creò per essi sculture originali donate alla Fondazione. Suoi monumentali bronzi e ceramiche sono disposti all’esterno sugli ampi spazi verdi, mentre un cortile tra gli edifici è popolato soltanto da longilinee sculture di Giacometti.  Le grandi composizioni pittoriche della Vita di Chagall e della Partenza per la campagna di Léger riempiono di colore la sala centrale delle collezioni permanenti.

Fino al 16 giugno 2019 c’è poi una ragione in più per visitare la fondazione Maeght, la mostra “I donatori, spirito di una collezione” che permette di ammirare opere di pittura, scultura, grafica e design altrimenti non esposte al pubblico: il materiale è tanto e gli spazi, come in tutti i musei, sono tiranni.

(Articolo di Leonardo Felician)

Altri articoli