In evidenza

Addio visionario Christo

Era nato il 13 giugno del 1935 in Bulgaria Christo Vladimirov Javacheff, per tutti semplicemente Christo. Ci ha lasciati alla soglia degli 85 anni. Tra le numerose e celebri installazioni, lo ricorderemo anche per le passerelle sul Lago d’Iseo. Qui di seguito, il link per leggere l’articolo che avevamo realizzato dopo aver camminato anche noi su quegli strani pontili galleggianti rivestiti di stoffa arancione:

http://www.arsnow-magazine.it/the-floating-piers-the-end/

Christo fino all’ultimo ha continuato a pensare in grande. In aprile aveva previsto di impacchettare nientepopodimeno che l’Arco di Trionfo a Parigi. 25 mila metri quadri di polypropylene e 7000 metri di corda  avrebbero dovuto rivestire uno dei monumenti più fotografati della capitale francese. Causa covid-19 tutto è stato rimandato a metà settembre, purtroppo senza di lui.

Da oltre 50 anni Christo viveva a New York con la moglie Jean Claude morta nel 2009. Inseparabili, lui era il creativo, il genio un po’ folle e visionario, lei pianificava e organizzava la messa a punto del progetto. Il mondo, ha scritto Stefano Bucci sul Corriere, era il loro atelier. La loro Land art suscitava ammirazione ma anche polemiche. Sicuramente originali e unici.

Altri articoli