In evidenza

A Verona il Premio Casarini

Guglielmo Castelli, torinese classe 1987, vive tra Roma e Berlino e ha già all’attivo diverse collettive e personali. Paolo Pretolani, classe 1991, è invece umbro di Asssisi e frequenta l’Accademia di Belle arti a Venezia, dove vive e lavora. Sono stati loro ad aggiudicarsi il Premio Casarini Due Torri Hotel, pensato per valorizzare quegli artisti under 35 che hanno esposto le proprie opere ad ArtVerona.

La commissione giudicante era composta da Andrea Bruciati, direttore dell’Istituto autonomo Villa Adriana e Villad’Este, a Tivoli, Massimo Mininni, curatore della Galleria Nazionale Arte Moderna di Roma, oltre a Franco Vanetti, general manager del Gruppo Duetorrihotels e Silvano De Rosa, direttore del Due Torri Hotel  di Verona.

50 gli artisti under 35 presi inizialmente in considerazione, dieci poi i finalisti. “L’allucinazione di William Kaiser” è il titolo dell’opera realizzata da Paolo Pretolani per la Galleria Massimodeluca di Mestre. Senza titolo invece quella presentata da Guglielmo Castelli (nella foto) per galleria romana Francesca Antonini Contemporanea.

 

Altri articoli